Commercio in crisi, Liberimpresa – Giovanni Felice: “Incassi diminuiti del 40%. E' uno stato di calamità economica

Creato Giovedì, 15 Novembre 2012 Scritto da G. Felice

“Quello che registriamo negli ultimi mesi è un calo degli incassi che sfiora il 40%. Si tratta di una perdita abnorme per i commercianti, che rende pesanti come macigni i costi d'impresa, da quelli per l'acquisto delle utenze, al canone d'affitto, fino alle utenze. Quello in cui ci troviamo è uno stato di “calamità economica”, il termine che mi sembra più adatto per descrivere la condizione drammatica delle imprese”. A dichiararlo è il presidente di Liberimpresa, Giovanni Felice, che aggiunge: “Tutti coloro che hanno a che fare con un commerciante devono comprendere

, in virtù della situazione attuale, che i costi devono diminuire. Per far fronte alle difficoltà è necessario abbassare gli affitti, i costi di gestione e, anche fornitori e banche devono trovare un dialogo col proprio interlocutore, affinché s'incoraggi la rinascita delle imprese e non la chiusura. Questa condizione non riguarda soltanto Palermo, ma l'Italia intera e tutte, indistintamente, le categorie del commercio”.

Share