Rispetto delle regole nelle ZTL

Creato Martedì, 10 Giugno 2014 Scritto da G. Felice

Il Comune, maestro nell'applicare le regole affossa commercianti, poi non rispetta le regole che si da.

Dopo avere contrabbandato la chiusura di via maqueda come Isola Pedonale, è stato costretto ad ammettere che si trattava di una ZTL, ma grazie anche all'accondiscendenza del Comandante della Polizia Municipale, in quella zona, violando la stessa delibera di Giunta e il codice della strada, ci si comporta come fosse un isola pedonale.

Con la lettera che riportiamo di seguito abbiamo chiediamo al Comandante della Polizia Municipale di fare rispettare le regola che la

stessa Giunta Comunale si è data.

Al Comandante Polizia Municipale

     Dr Vincenzo Messina

 

Oggetto: ZTL via Maqueda. Rispetto ordinanza

            Premesso che con la Delibera di Giunta comunale n. 85 del 27 maggio 2014 è stata istituita la Zona a Traffico Limitato nella via Maqueda, nel tratto compreso tra Piazza Massimo e Piazza Vigliena.

            Nella ZTL individuata è stato previsto la delimitazione di una corsia riservata ai soggetti individuati, una corsia laterale, sempre nell’ambito della carreggiata da destinare a pista ciclabile nella direzione Massimo-Stazione Centrale.

            Ai pedoni, anche nelle ore di limitazione al traffico restano disponibili i marciapiedi e gli attraversamenti individuati.

            Nell’attuazione praticala delibera è disattesa nonostante la presenza rilevante del Corpo di Polizia Municipale. È, infatti, abitudine dei pedoni, contrariamente alle previsioni della più volte citata delibera, utilizzare la carreggiata riservata alla corsia d’emergenza come se fosse zona riservata all’utilizzo pedonale, allo stesso modo i ciclisti finiscono per utilizzare uno spazio maggiore di quello loro riservato con le possibili conseguenze e rischi per l’incolumità di chi transita nella zona indicata.

            Non meno pericoloso e contro norma appare l’utilizzo da parte dei ciclisti della zona individuata nel senso di marcia opposto a quello autorizzato.

            Considerata l’evidenza delle violazioni sia della Delibera di Giunta comunale n. 85 del 27 maggio 2014 che del codice della strada, visti i pericoli derivanti per i cittadini, si invita la S.V. ad attivare tutti i provvedimenti necessari a garantire il ripristino delle condizioni di legalità e di tutela dell’incolumità pubblica.

            Certo si adopererà per quanto di Sua competenza colgo l’occasione per inviarLe cordiali saluti.

 

Share